Lugano 21 Jan. 2018 8 °C
Wind: 17.70 km/h
Humidity: 45% Pressure: 31493.43 mb
Sunrise: 7:58 am Sunset: 5:15 pm
Sun 11 °C 1 °C
Mon 7 °C 0 °C
Tue 12 °C 1 °C
Wed 11 °C 0 °C
Thu 7 °C 1 °C
Fri 7 °C 3 °C
Sat 10 °C 2 °C

Morcote

Nibali vince in volata la terza tappa della Vuelta

Nibali vince in volata la terza tappa della Vuelta Nibali vince in volata la terza tappa della Vuelta

di Valentina Conte
21 agosto 2017
#vuelta

ANDORRA - Nella terza frazione è stata subito montagna per la carovana della Vuelta, che si è spostata dalla Francia alla Spagna e, successivamente, nel principato di Andorra. La tappa con i suoi 153 km, ha posto gli uomini di fronte alla prima difficoltà dopo soli 12 km, con il primo GPM di prima categoria: Col de la Perche, una salita lunga 22.8 km con una pendenza media del 4.2% e seguito da una lunga discesa di circa 65 chilometri per poi procedere verso Andorra. Subito dopo i corridori hanno affrontato il tratto più impegnativo di Coll de la Rabassa, con i suoi 13.3 km al 6.8%.

Gli uomini protagonisti della fuga sono stati il nostro italiano Villella, i francesi Domont e Geniez del team di Pozzovivo, De Gendt (Lotto Soudal), Fabricio Ferrari (Caja Rural), Anthony Turgis (Cofidis), Fernando Orjuela (Manzana Postobon) e Niemiec (UAE). Ai meno 54 km, il francese Domont ha tentato un allungo e da qui sono partiti diversi drappelli di corridori. Ai meno 32 escono dal plotone inseguitore: Darwin Atapuma Hurtado (UAE Team Emirates) e Rui Alberto Faria Costa (UAE Team Emirates) e formano un quartetto con Fabricio Ferrari (Caja Rural - Seguros RGA) e Antonio Pedrero (Movistar Team) e partono all' inseguimento della fuga. Al GPM della Rabassa restano solo 13" alla coppia Geniez- Villella che viene presto ripresa.

A meno 25 km il gruppo si è nuovamente ricompattato: Moscon, Nieve, Froome, Aru, Nibali, Pozzovivo, Chaves, Zakarin e Bardet nel gruppetto di testa di circa 15 unità, mentre perde contatto Alberto Contador. Parte Froome con una sua frullata insieme a Chaves e a rispondere bene resta Domenico Pozzovivo, il lucano riesce ad agganciare la coppia dimostrando quanto sia suo questo terreno. A seguire nella discesa Pozzovivo rimane insieme ad un eccezionale Nibali che riesce non solo a rientrare sul quartetto Froom- Chaves- Aru- Bardet, ma va a vincere la tappa con il suo inconfondibile gesto della pinna, da gran finisseur. Tanta Italia in questa edizione de La Vuelta: ci fa ben sperare il trio Aru, Nibali e Pozzovivo.